Jasmine Dotti ha 26 anni, è un’ex ciclista professionista, Campionessa del Mondo su bici a scatto fisso nel 2016 e 2017, ora mamma di due gemelle e fondatrice del progetto Ride Like a Mummy.

L’abbiamo conosciuta l’anno scorso e ora vogliamo raccontarvi la sua storia, la storia di una ragazzina che ama il ciclismo e che diventa una mamma senza mai abbandonare la sua voglia di pedalare.

Jasmine ha la passione del ciclismo nel sangue, fin da quando dalla pancia della madre sentiva correre il padre. Solo a nove anni però inizia ad andare in bici seriamente e chiede di iscriversi ad una squadra di ciclismo, proprio come regalo per la sua prima comunione!

E da quel giorno, non si è mai fermata fino ad essere consacrata Campionessa del Mondo bici a scatto fisso nel 2016 e 2017. Proprio nel luglio del 2017 la bella sorpresa, è incinta, ma continua a pedalare finché il pancione gli e lo permette. Jasmine scopre di aspettare due gemelle e la gravidanza non potrebbe procedere meglio. Purtroppo, però entra in travaglio prematuramente, i medici evitano per un soffio il parto e Jasmine rimane in ospedale per i due mesi. Alyce e Grace nascono, non senza complicazioni, il 29 marzo 2017.

Grace, la seconda delle due gemelle, è nata con parto cesareo in codice rosso. Fortunatamente sta bene, non ha riportato alcun danno e viene sottoposta a controlli periodici.

Proprio durante uno di questi controlli Jasmine si accorge della realtà che la circonda. La realtà che lei stessa ha vissuto durante quei lunghissimi 11 giorni di prognosi riservata di Grace.

Nasce così #RideLikeAMummy: un progetto che desidera aiutare le donne e le mamme che sono costrette a vivere un periodo della loro vita in ospedale o in attesa di abbracciare il proprio figlio ricoverato nel reparto di Patologia Neonatale.

Il punto di partenza è il blog Ride Like A Mummy in cui Jasmine racconta delle sue avventure e dei suoi progetti.

“Con #RideLikeAMummy vogliamo portare servizi psicologici, ginecologici e distrazioni a Mamme che stanno attraversando un periodo difficile. Ho iniziato a collaborare con l’Associazione del Neonato della TIN di Bergamo e prevedo che ci saranno grandissime novità.”

Jasmine si ritrova presto supportata da altre donne, sportive come lei, che affiancano al loro essere mamme, la voglia di gareggiare, mettersi alla prova e fare sport.

Proprio l’anno scorso Paola e Alice l’hanno affiancata nel Team Relay Women all’evento IronMan di Cervia del 21 settembre 2019, dove stravincono e dedicano la loro vittoria a tutte le donne e mamme che conoscono le fatiche, i drammi, ma anche le gioie di questo mondo!

Jasmine è tornata subito in sella dopo il parto, grazie anche al supporto di tutta la sua famiglia. È stata dura, se non se lo fosse imposta, ammette e che probabilmente non ci sarebbe mai tornata. Ora però è contenta della scelta fatta perchè una mamma soddisfatta, trasmettere serenità alle proprie figlie.

La sua è una storia di sfide, di tenacia, di amore per lo sport e per la vita! Se volete saperne di più questo è il suo blog