L’escursionismo può variare da una semplice passeggiata nei boschi fino ad arrivare ad avventure lunghe migliaia di chilometri, come stanno facendo i ragazzi di VaSentiero, che stanno percorrendo il Sentiero Italia, l’alta via più lunga del mondo.

Non ci sono regole o paletti che definiscono cos’è l’escursionismo – può essere di mezzo miglio o di 3000 km, sola andata, andata e ritorno oppure un circuito.

Puoi camminare su sentieri stabiliti o fuori dal percorso, su strada o fuori strada. Puoi scegliere un’escursione urbana o in una zona più isolata, un sentiero del CAI o una riserva privata. L’unico consiglio che ci sentiamo di darti è che è meglio avere un piano: seleziona un’escursione e cerca di seguirla, portati l’essenziale per non avere problemi sulla strada.

Si comincia!

Inizia con qualcosa di vicino. Se non sei mai andato a camminare, comincia con una mezz’ora di camminata tutti i giorni. Scegli la destinazione, guarda la mappa, e intraprendi la via più prudente e più spettacolare per raggiungere la tua meta. La selezione del percorso è parte integrante dell’escursionismo ed è fondamentale seguire la traccia, per non perdersi. Una volta che sarai diventato “esperto” sulla camminate da mezz’ora, comincia ad allungare la tua camminata fino ad un’ora al giorno.

Vai con calma!

L’escursionismo non è una gara – l’obiettivo è essere in grado di mantenersi in costante movimento per tutta la durata della camminata. Sicuramente dovrai fermarti per mangiare e bere un sorso d’acqua o per goderti la vista, ma non fermarti troppo o non riuscirai a coprire grandi distanze. Non hai bisogno di essere un camminatore veloce, ma tieni a mente che hai un programma da rispettare e un tempo stabilito entro cui terminare il tuo percorso.

Assicurati di avere le scarpe giuste per te!

Portati un paio di scarpe comode con suola ammortizzata. Le scarpe da running sono ideali per escursioni di una giornata. Cerca una scarpa con una buona suola – le scarpe con le suole completamente lisce, come quelle da tennis o da basket, scivolano quando ti trovi su sentieri sporchi o rocciosi. Se non stai facendo escursionismo nella neve, potrai indossare scarpe fatte di tela. La cosa più importante è che le scarpe abbiano una piattaforma stabile che ti permetta di essere bilanciato e agile su qualsiasi tipo di terreno. Se stai partendo per la tua prima escursione, assicurati di aver già indossato le tue scarpe in anticipo e sii certo che siano comode. Ricordati che i tuoi piedi si gonfiano di mezza taglia durante il giorno, e se fai escursionismo in discesa, le tue dita dei piedi spingeranno contro la scarpa, quindi non comprarle troppo grandi o troppo piccole.

I calzini sono fondamentali!

Insieme a delle buone scarpe, avrai bisogno di ottimi calzini. Scegli un paio di calzini che siano confortevoli, senza essere troppo stretti. Evita il cotone: si sgualciscono facilmente e impiegano molto tempo ad asciugare.

Per fare escursionismo non c’è niente di meglio delle nostre calze specifiche per attività Outdoor.

Anche i nostri amici di VaSentiero stanno utilizzando le calze modello Outdoor e ne sono entusiasti. Percorreranno 6.888km lungo il Sentiero Italia, per un trekking lungo un anno e mezzo. Chi più di loro potrà testare al meglio le nostre calze!

Grazie ai filati innovativi , presenti in tutte le calze Oxeego, il piede rimane costantemente ossigenanto e la circolazione del sangue stimolata per tutta la durata dell’escursione.

La speciale struttura Oxee2 della calze Outdoor avvolge la caviglia fino a sotto il polpaccio per favorire un miglior sostegno muscolareriducendo le vibrazioni e mantenendo la calza nella corretta posizione.

  • Aiuta la regolazione della temperatura del piede;
  • Migliora l’ossigenazione e favorisce la circolazione;
  • Alta capacità di assorbimento del sudore;
  • Rinforzi e protezioni anti usura;
  • Riduce il rischio di vesciche e irritazioni;
  • Elevate proprietà antibatteriche.

Indossa vestiti comodi!

Puoi indossare praticamente qualsiasi cosa quando fai escursionismo, l’importante è che sia comodo e di materiale tecnico che asciuga velocemente. Gli indumenti standard per fare escursionismo sono dei pantaloncini piuttosto lunghi e una maglietta. I materiali sintetici sono preferibili perché sono più leggeri e non si inzuppano d’acqua. Una maglietta a collo alto ti offrirà una migliore protezione. Portati un cappello con visiera e una giacca antivento in più. Una buona combinazione è leggerezza e impermeabilità, vestindoti a strati.

Controlla il meteo

Controlla le previsioni atmosferiche prima di uscire. Questo non vuol dire che non si possa fare escursionismo con la pioggia o un temporale, ma significa essere preparati e portare nello zaino tutto l’occorrente.

Sii cauto!

E’ importante segnalare sempre a qualcuno dove stai andando e verso che ora tornerai. Puoi scrivere o chiamare un membro della tua famiglia, lasciare un biglietto sul frigo o sul parabrezza della tua auto. Se sei in ritardo o ti sei infortunato, qualcuno potrà allertarsi, se non ti vede tornare e saprà in che zona sei.

Il tuo equipaggiamento

Portati un piccolo zaino. Le cose essenziali sono una bottiglia d’acqua, snack e una giacca anti vento impermeabile. È bene avere un paio di cerotti in uno degli scomparti dello zaino – in caso di infortunio o piccolo taglio – e, se stai andando su un terreno incerto, una torcia frontale. Portati la mappa, non si sai mai. E non dimenticare maglia e calzini di ricambio!

Non lasciare rifiuti in giro

Una delle regole imprescindibili dell’escursionismo è lasciare pulito, non lasciare traccia del tuo passaggio e assicurati sempre di raccogliere i resti del tuo picnic. I rifiuti vanno riportati a valle.